Di Pietro denunciato da Veltri: il leader IDV risponde sul blog

di Gianni Puglisi Commenta

Antonio Di Pietro è indagato a Roma per truffa. L’inchiesta è partita dopo un esposto presentato, di recente, da Elio Veltri, ex membro e fondatore dell’Italia dei Valori.

Antonio Di Pietro è indagato a Roma per truffa. L’inchiesta è partita dopo un esposto presentato, di recente, da Elio Veltri, ex membro e fondatore dell’Italia dei Valori. Il Pm Attilio Pisani sta svolgendo gli accertamenti sui presunti illeciti.

Secondo Veltri, Di Pietro sarebbe riuscito a “deviare” i rimborsi elettorali delle europee del 2004 all’associazione privata “Italia dei Valori”, diversa dal movimento politico fondato precedentemente: “L’Italia dei Valori”. Per fare ciò avrebbe falsificato autocertificazioni.



L’ex Pm di mani pulite, pochi mesi fa, ha firmato un atto notarile per affermare la regolarità nella gestione dei fondi elettorali, e per ribadire che l’associazione e il movimento sono la stessa cosa. La nuova inchiesta romana la definisce “una storia trita e ritrita”. Infatti non è la prima volta che si indaga sull’Idv per la gestione dei rimborsi elettorali: l’inchiesta partita dopo l’esposto di una altro ex membro dll’Idv, Mario Di Domenico, è stata archiviata nel 2008. Inoltre sul blog di Antonio di Pietro è stata pubblicata una “memoria esplicativa” per provare la regolare rendicontazione dei rimborsi.

Elio Veltri ha lasciato l’Idv nel 2001, e ha accusato più volte e pubblicamente i tre componenti dell’associazione di intascare direttamente i soldi del finanziamento pubblico. I membri sono Antonio Di Pietro (Presidente), Silvana Mura (Tesoriera) e l’avvocato Susanna Mazzoleni (seconda moglie del leader). A gennaio 2010 è stato condannato,insieme ad altri , per aver diffamato Di Pietro, al quale spettano 44 mila euro di risarcimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>