Pagamento prima rata Imu a rischio

di isayblog4 Commenta

Ancora problemi e ritardi in tema Imu. Una delle tasse più discusse e odiate dagli italiani fa parlare ancora di sè: infatti è a rischio il pagamento della prima rata il prossimo 17 giugno. A dichiararlo sono i Caf, secondo i quali i 30 giorni di tempo per inserire nei software le delibere Imu, non bastano.

L’Imu deve essere presentata da quei soggetti in possesso al 1° gennaio 2012 di un immobile per il quale la situazione dichiarativa ai fini Ici non è compatibile con la disciplina Imu e da coloro che hanno posto in essere una variazione relativa alla casa.

Le delibere Imu saranno approvate sulla base di un nuovo calendario stabilito dal decreto che ha sbloccato i pagamenti alle imprese da parte dello Stato. Se la pubblicazione delle delibere avviene entro il 16 maggio, il versamento della prima rata Imu sarà entro il 16 giugno, altrimenti il versamento della prima rata Imu avverrà in misura pari al 50 per cento dell’imposta dovuta calcolata sulla base dell’aliquota Imu e detrazione prevista nell’anno precedente.

In caso di mancata pubblicazione entro il 16 novembre delle delibere Imu, esse troveranno applicazione entro il 16 maggio dell’anno di riferimento.

Ricordiamo infine, che la presentazione Imu deve avvenire entro il 30 giugno, data unica per tutti i contribuenti. E’ stata infatti eliminata quella disposizione che prevedeva che i soggetti passivi fossero tenuti a presentare la dichiarazione entro 90 giorni dalla data in cui ha avuto inizio il possesso dell’immobile.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>