Modifiche Imu

di isayblog4 Commenta

Parliamo in questo articolo di Imu, in particolare dopo la sospensione del pagamento del prossimo 17 giugno in vista di una revisione della disciplina sulla tassazione degli immobili.

Per ora si sta pensando ad una modifica dell’Imu con tre proposte in merito: una revisione dell’Imu su ispirazione del modello tedesco, legata a una rivalutazione delle rendite; una modifica che si basa sull’Isee delle famiglie, quindi rapportata al reddito delle famiglie, ed infine una modifica che prevede l’introduzione della service tax, un’imposta unica sui servizi e gli immobili.

Il discorso si complica quando si parla delle pertinenze perchè in base alle regole Imu un solo immobile di una sola categoria catastale può essere considerato pertinenziale e quindi chi ha più di un garage deve considerare un garage come pertinenza mentre l’altro è da assoggettare alle aliquote della seconda casa. Quindi si deve verificare la portata del nuovo decreto che stopperà l’imposta unica, visto che se la sospensione riguarda esclusivamente immobili principali e loro pertinenze, il contribuente dovrà comune versare l’imu per l’immobile considerato secondario.

Ma la battaglia politica vede da un lato chi vorrebbe eliminare l’Imu per le prime abitazioni e restituire l’imposta riscossa nel 2012, mentre dall’altra parte si punta ad intervenire sulla tassa prevedendo riduzioni per le famiglie bisognose. Proprio Berlusconi ha dichiarato in merito: “La tassa sulla casa è un danno per l’economia. Giusta l’ipotesi della sospensione a giugno, ma o la si elimina o il governo non avrà la nostra fiducia”.

Il decreto che porterà alla sospensione delll’Imu arriverà comunque fra pochi giorni, al massimo dieci; interesserà circa 17,8 milioni di proprietari di prima casa e avrà un costo 1,5 miliardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>