Terremoto Abruzzo, stanotte altre tre scosse

di Serena Marotta Commenta

Il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, ha prorogato l’interdizione all’accesso del centro storico e la chiusura delle attività commerciali e produttive dal 3 al 7 settembre...

Continuano le scosse di terremoto tra l’Aquila e Rieti: stanotte la terra ha tremato tre volte. La prima scossa è avvenuta alle 2.14 nella zona dei monti Reatini, la seconda alle 3.06 e la terza alle 3.13. Secondo i rilievi effettuati dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, la prima e la seconda scossa con magnitudo di 2 gradi della scala Richter, mentre la terza, quella delle 3.13, con magnitudo 2.1. Tante le persone che hanno dormito nelle proprie auto, dopo l’incubo vissuto durante il terremoto del 6 aprile del 2009, che ha fatto 308 vittime tra L’Aquila e i paesi limitrofi.

Dopo le scosse di questi giorni, sono stati allestiti cinque punti di accoglienza nelle zone interessate dal sisma: Campotosto, Cagnano Amiterno, Montereale e Capitignano. Intanto il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, ha prorogato l’interdizione all’accesso del centro storico e la chiusura delle attività commerciali e produttive dal 3 al 7 settembre.

E non solo: “L’interdizione – si legge nella nota – ha valenza anche nei confronti delle maestranze edili delle ditte impegnate nelle opere di messa in sicurezza in atto nel centro storico, con esclusione di quelle che hanno ottemperato alle disposizioni impartite in data 1 e 2 settembre 2010 dal servizio Emergenza Sisma”.
Serena Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>