Settimana del Miele a Montalcino

di Stefania Russo Commenta

Dall'11 al 13 settembre 2009 a Montalcino si terrà la 33° edizione della "Settimana del Miele", un evento organizzato dall'ASGA (Apicoltori Siena Grosseto Arezzo) e che ha lo scopo..

Dall’11 al 13 settembre 2009 si terrà la 33° edizione della Settimana del Miele, un evento organizzato dall’ASGA (Apicoltori Siena Grosseto Arezzo) e che ha lo scopo di valorizzare i prodotti dell’alveare, dare spazio ai produttori di attrezzature apistiche, valorizzare l’apicosmesi e riunire tutti gli operatori del settore che potranno confrontarsi e discutere sui vari aspetti relativi alla propria attività.

L’evento si terrà nell’antico borgo di Montalcino presso la Fortezza Medioevale e si rivolge non solo alle persone che operano nel settore ma anche a tutti gli appassionati di miele che avranno l’occasione di conoscere più da vicino questo prodotto, nonchè degustarne diversi tipi.


Durante la manifestazione, infatti, sono previsti convegni nazionali sull’apicoltura, degustazioni guidate di mieli, esposizione di materiale apistico, attrezzature per nomadismo, fiori e piante mellifere, dolci e prodoti tipici al miele, nonchè uno spazio completamente dedicato ai bambini.


Durante il convegno specializzato, inoltre, sarà consegnato il premio “Ape d’oro” agli scrittori e giornalisti che si sono distinti a livello nazionale per l’attenzione dedicata al mondo dell’apicultura.

Nel corso dell’evento, inoltre, sarà presentato un progetto di ricerca, promosso dalla Provincia di Siena e dal dipartimento di Scienze ambientali dell’Università di Siena, che ha come obiettivo la mappatura dei pollini tipici del territorio in modo che sia possibile stabilire con certezza l’origine geografica del miele e quindi la sua tracciabilità.

In base a quanto sostenuto dai promotori di questa ricerca, infatti, ogni miele contiene quantità più o meno elevata di granuli pollinici che derivano dai fiori sui quali il nettare è stato raccolto. Ed è proprio attraverso il riconoscimento di questi pollini che è possibile risalire all’origine sia botanica che geografica del miele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>