Precari in piazza: “Il nostro tempo è adesso”

di Serena Marotta Commenta

Sono state tante le iniziative organizzate oggi nelle principali città contro il precariato. Sono loro, i precari, a scendere in piazza perché “il nostro tempo è adesso. La vita non aspetta”...

(foto Ansa)

Da Napoli a Torino, da Milano a Bologna sino a Palermo, passando per Roma. E ancora: Washington e Bruxelles. Sono state tante le iniziative organizzate oggi nelle principali città contro il precariato. Sono loro, i precari, a scendere in piazza perché “il nostro tempo è adesso. La vita non aspetta”. Uno slogan comune, che è anche il nome del comitato promotore.

I precari, i disoccupati, il popolo delle partite Iva, gli studenti, gli stagisti, i ricercatori, i free lance hanno sfilato per le strade delle città italiane e non solo, per riprendersi il presente ed il Paese, partendo dal lavoro. A Roma, secondo la questura, almeno in duemila si sono radunati in piazza della Repubblica. Da qui hanno sfilato in corteo fino al Colosseo con un lunghissimo tricolore. Diverse anche le bandiere del popolo viola.

Presenti alla manifestazione anche Verdi, Italia dei Valori, Pd e Pdci-Federazione della sinistra. E ancora: la Cgil insieme alla leader Susanna Camusso. Hanno chiesto al premier Silvio Berlusconi di “farsi da parte”. ”Ci ha umiliati e trascinati in un baratro di povertà e disoccupazione- hanno detto – non avendo fronteggiato la crisi”.
Serena Marotta
(9 aprile 2011)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>