Novembre 2019, le scadenze fiscali del mese delle tasse

di Fabiana Commenta

Si apre uno dei mesi più impegnativi sotto il fronte dei versamenti: gli italiani sono chiamati a versare all’erario circa 55 miliardi di euro tanto che novembre è stato giustamente ribattezzato il mese delle tasse. A effettuare la stima è l’Ufficio studi della Cgia di Mestre, in base all’analisi del gettito degli ultimi anni.

scadenze fiscali

Anche per il mese di novembre 2019 gli italiani avranno a che fare con le ritenute dei dipendenti, degli autonomi e dei collaboratori, gli acconti Iva (l’imposta già impegnativa per gli autonomi con  un versamento di 15 miliardi che viene per altro prorogato in questa occasione) l’Ires, Irpef, Irap e le addizionali Irpef. 

Lo slittamento del versamento Iva 

I versamenti più onerosi sono relativi alle partite Iva che entro il 16 novembre dovrebbero versare 15 miliardi all’erario: ma il governo ha già anticipato che il pagamento previsto per il 16 novembre slitterà invece al 16 marzo 2020. 

Lo slittamento del versamento Iva è stato deciso in quanto in questo modo si vengono recuperare 3 miliardi di euro che verranno destinati al bilancio statale per il 2020. Ma se i titolai di partita Iva hanno a disposizione quattro mesi in più per effettuare il versamento, è anche vero che, ci sono altre tasse da pagare. 

Le scadenze fiscali del mese

Ecco i principali versamenti da effettuare e le scadenze da rispettare nel mese di novembre. 

11 novembre 2019:

modello 730 integrativo: È una scadenza che interessa CAF e professionisti per la trasmissione dei dati contenuti nella dichiarazione dei redditi del modello 730 per l’anno d’imposta 2018 e per la consegna al dipendente o pensionato della copia del 730 integrativo.

15 novembre 2019:

sono previsti due versamenti,

la Registrazione dei Corrispettivi per commercio al minuto, grande distribuzione, associazioni sportive dilettantistiche, associazioni senza scopo di lucro e pro loco;

l’emissione e registrazione delle fatture differite per i beni spediti tramite DDT o documento simile nel mese precedente.

18 novembre 2019:

sono previsti 

La liquidazione e versamento dell’IVA relativo al mese precedente;

Il versamento dei contributi Inps per i collaboratori a progetto e occasionali;

il versamento dei contributi previdenziali ex Enpals a favore dei lavoratori dello spettacolo;

il versamento della Tobin Tax, l’imposta sulle transazioni finanziarie da parte di banche, società fiduciarie, imprese di investimento;

Il versamento dei contributi Inpgi e invio denuncia;

Il versamento delle ritenute per i sostituti d’imposta;

Lo Split Payment, versamento dell’iva da parte delle pubbliche amministrazioni.

 20 novembre 2019:

sono previsti i

Versamenti dei contributi Enasarco relativi alle provvigioni del terzo trimestre

25 novembre 2019: 

versamento e denuncia delle retribuzione corrisposte nel mese precedente da parte dei datori di lavoro agricoli;

presentazione degli elenchi riepilogativi Intrast

scadenza invio Lipe terzo trimestre 2019.

27 novembre 2019:

acconto Iva per il 2019 tramite F24

30 novembre 2019: 

Scadenza rata per la definizione agevolata e saldo e stralcio  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>