Giovane uccide disabile

di Gianni Puglisi Commenta

Un 21enne di Sassari è stato arrestato per aver spinto un disabile, per divertimento, che è caduto nel vuoto muorendo sul colpo..

Un 21enne di Sassari è stato arrestato per aver spinto un disabile, per divertimento, che è caduto nel vuoto muorendo sul colpo.

Il giovane avrebbe spinto il disabile per divertimento da un montacarichi di un centro commerciale nel sassarese, la notte del 9 aprile del 2009, dopo più di un’anno d’indagini se scoperto che il ventunenne era ubriaco e avrebbe ucciso per gioco il disabile.

Il giovane è Alfio Quan Annibale Lombardo, un ventenne residente a Sorso un paesino nella provincia di Sassari, mentre il disabile era un sessantenne di Porto Torres di nome Giovanni Andrea Satta.



Satta venne ricoverato subito dopo l’accaduto, infatti e rimasto in coma senza riprenderà più fino al 21 giugno 2009 il giorno della sua morte.
A seguito dei primi accertamenti venne denunciato per omicidio colposo l’amministratore delegato del centro commerciale, siccome il centro commerciale non abbatteva le barriere architettoniche.

I carabinieri di Sorso dopo delle accurate indagine, e aver interrogate decine di persone dipendenti del super mercato e di clienti del centro commerciale, hanno capito che il gesto era stato fatto volontariamente.

La ricostruzione dell’accaduto è scioccante Alfio Quan Annibale Lombardo avrebbe ucciso il sessantenne disabile solo per divertimento, in quanto era ubriaco , e quindi voleva divertirsi vedendo cadere dal montacarichi il disabile, che dopo 2 mesi e mezzo di coma muori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>