Gemelle, trovato microchip del navigatore satellitare

di isayblog4 Commenta

Il microchip, finito sotto un cumulo di pietre, è stato recuperato lungo i binari della stazione ferroviaria di Cerignola a circa quindici metri dal luogo dove il padre delle gemelle si era tolto la vita...

(Ansa)

È stato trovato lungo i binari della stazione ferroviaria di Cerignola (Foggia) il microchip del navigatore satellitare marca Garmin di Matthias Schepp, l’uomo che si è suicidatosi sotto un treno il 3 febbraio scorso. Il microchip, finito sotto un cumulo di pietre, è stato recuperato a circa quindici metri dal luogo dove il padre delle gemelle si era tolto la vita.

Nelle prossime ore gli investigatori invieranno il microchip negli Stati Uniti, dove ha sede la casa madre del navigatore satellitare, nella speranza che la memoria del microchip sia rimasta intatta, per poter ricostruire tutti gli spostamenti compiuti da Schepp fino a Cerignola.

Intanto la Squadra mobile sta verificando l’attendibilità di una nuova testimonianza. Secondo il quotidiano “La provincia di Varese”, ieri una donna ha riferito alla polizia di aver visto le due gemelle, Livia e Alessia, a febbraio scorso, sull’autostrada A8 Milano-Varese, fra Busto Arsizio e Gallarate, a bordo di una Bmw nera. L’uomo, disperato dopo la separazione dalla moglie, il 30 gennaio scorso aveva preso le bambine per trascorrere con loro il fine settimana. Poi invece di riportarle dalla madre era fuggito.
Serena Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>