Il Palazzo della Civiltà Italiana

di Stefania Russo Commenta

Il Palazzo della Civiltà Italiana, conosciuto anche come Palazzo della Civiltà del Lavoro o come Colosseo Quadrato, è uno dei simboli..

Il Palazzo della Civiltà Italiana, conosciuto anche come Palazzo della Civiltà del Lavoro o come Colosseo Quadrato, è uno dei simboli del quartiere di Roma EUR, un monumento voluto da Benito Mussolini e che, come dicevamo, è soprannominato anche Colosseo Quadrato proprio perchè è ad esso che si ispira la sua struttura architettonica, essendo caratterizzato da file di archi, precisamente 6 file orizzontali di 9 archi ciascuna.

Più semplicemente l’edificio rappresenta un parallelepipedo a base quadrata e a sei piani. Al piano inferiore sotto ogni arco è collocata una statua, per un totale di 28 statue, ciascuna alta 3,40 metri e realizzate da ditte specializzate nella lavorazione del marmo che si trovano nelle province di Lucca e Massa Carrara.


Ciascuna statua rappresenta un arte o un mestiere ed è proprio per questo motivo che il monumento è anche detto Palazzo della Civiltà del Lavoro. Le statue, nell’ordine, rappresentano: l’Eroismo, la Musica, l’Artigianato, il Genio politico, l’Ordine sociale, il Lavoro, l’Agricoltura, la Filosofia, il Commercio, l’Industria, l’Archeologia, l’Astronomia, la Storia, il Genio inventivo, l’Architettura, il Diritto, il Primato della navigazione, la Scultura, la Matematica, il Genio del Teatro, la Chimica, la Stampa, la Medicina, la Geografia, la Fisica, il Genio della Poesia, la Pittura e il Genio Militare.


In cima all’edificio, inoltre, su tutti e quattro i lati è incisa questa scritta, ovviamente riferita al popolo italiano:

“UN POPOLO DI POETI DI ARTISTI DI EROI
DI SANTI DI PENSATORI DI SCIENZIATI
DI NAVIGATORI DI TRASMIGRATORI “

Tale palazzo, in base ad un accordo firmato dai ministeri dello Sviluppo Economico e dei Beni e Attivita’ Culturali e da Eur Spa, diventerà sede dell’esposizione permanente del Made in Italy e del design italiano nonchè del Museo dell’Audiovisivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>