Fossati chiede la revoca del consiglio Telecom Italia

di Alba D'Alberto Commenta

Photo Credits - Tullio M. Puglia - Getty Images News - Getty Images 183575790

Tensioni per la compagnia telefonica di Telecom Italia. Nella serata di mercoledì scorso è arrivato un comunicato nel quale veniva specificato che la Findim di Marco Fossati ha chiesto al consiglio di amministrazione di Telecom Italia la convocazione di un assemblea.

Findim di Marco Fossati è salita proprio qualche giorno fa al 5% di quello che è il capitale della società Telecom Italia. Secondo il comunicato di mercoledì scorso, la Findim di Marco Fossati ha richiesto un’assemblea per portare avanti la richiesta di revoca di quelli che sono gli amministratori candidati da Telco nonché il rinvio dell’intero consiglio di amministrazione previa determinazione del numero degli stessi.

Telecom Italia è stata, lo scorso 24 settembre 2013, rafforzata dall’azionario degli spagnoli di Telefonica. Questa mossa da parte della Findim di Marco Fossati porta a nuove tensioni all’interno della compagnia telefonica che attualmente è guidata dall’amministratore delegato Marco Patuano.

Per il momento si aspetta la convocazione di un nuovo consiglio di amministrazione, un nuovo consiglio di amministrazione che esaminerà e valuterà quelle che sono queste nuove richieste avanzate da Findim di Marco Fossati. Del resto la figura di Marco Fossati è molto rilevante in questo momento, soprattutto per i grandi investimenti che lo stesso ha mosso all’interno di Telecom Italia.

Per il momento non rimane che aspettare quelle che sanno le prossime mosse di Telecom Italia in vista anche di quella che è la situazione politica e delle sue influenza, dagli scontri per Problema del sovraffollamento delle carceri italiane, lo scontro tra M5S e Napolitano e Processo Ruby: nuova inchiesta per Silvio Berlusconi.

Photo Credits – Tullio M. Puglia – Getty Images News – Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>