Popolo Viola in piazza per dimissioni Berlusconi

di Serena Marotta Commenta

Hanno manifestato armati di pentole, coperchi e mestoli. E non solo: anche mostrando dei cartelli con il ritratto di Berlusconi dietro le sbarre o altri con su scritto “Il vostro mito è Ruby, il nostro è Ilda” o “Giù le mani dai pm”...

(TMNews)

Erano qualche centinaio, questo pomeriggio, i contestatori scesi in piazza Santi Apostoli, a Roma, per chiedere le dimissioni di Silvio Berlusconi. A poche centinaia di metri da Palazzo Grazioli, abitazione privata del premier, hanno manifestato armati di pentole, coperchi e mestoli.

E non solo: anche mostrando dei cartelli con il ritratto di Berlusconi dietro le sbarre o altri con su scritto ‘”Berlusconi indegno” o “Il vostro mito è Ruby, il nostro è Ilda”, “Giù le mani dai pm”. E ancora: “10,100, 1000 Borsellino”, “Dopo Mubarak, Silvio Berlusconi”, “Giù le mani da Napolitano”. Una manifestazione, organizzata dal Popolo Viola, non solo a Roma, ma in altre 29 città italiane e sei estere.

Domani, invece, toccherà alle donne, in 117 città d’Italia, con lo slogan “Se non ora quando?”, la mobilitazione nazionale nata in seguito al caso Ruby e che ha raccolto oltre 50mila adesioni. E ancora, a Milano, davanti al tribunale, con “Vieni anche tu!”, organizzata da Michele Santoro, Barbara Spinelli e Marco Travaglio “in difesa dell’indipendenza della magistratura, della libertà d’espressione e dei valori fondamentali della Costituzione nata dalla Resistenza”.
Serena Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>