Ereditá Lucio Dalla

di Lucia D Antuono Commenta

Si cerca di far luce sull'eredità di Lucio Dalal. Tutto ora è nelle mani del Tribunale di Bologna, intento ad occuparsi della scoperta del testamento.

Il funerale di Lucio Dalla è stato davvero toccante per tutti gli amici e i fan che lo hanno seguito per tutta la sua vita. Una scomparsa che sicuramente ha lasciato un vuoto incredibile non solo a livello artistico, ma soprattutto umano. Ora però a tenere banco è l’eredità di Lucio Dalla, il cantautore bolognese non ha parenti stretti, ma cugini di secondo grado.

Il problema principale è che non sembra al momento esistere un testamento, quindi si è preferito mettere tutto nelle mani del Tribunale di Bologna. Questi ha deciso di nominare un curatore ufficiale che si occuperà di far luce sull’eredità di Lucio Dalla, cercando di scoprire anche se esista o meno un testamento.

Un lavoro necessario al fine di esaudire i desideri e le volontà del cantautore bolognese che, pur non avendo una famiglia propria, ha sempre potuto contare su una famiglia allargata formata da amici e collaboratori fidati. Ecco che quindi l’eredità di Lucio Dalla probabilmente sarà spartita proprio tra le persone più importanti del cantante che lo hanno seguito nella sua strepitosa carriera. Intanto però tutto resta nelle mani del Tribunale di Bologna, si ha insomma intenzione di non creare alcun problema o scompiglio.

L’agente fidato di Lucio Dalla però ha intenzione più che altro di salvaguardare il grande patrimonio artistico del cantante e si pensa alla possibilità di realizzare una Fondazione a suo nome. Un progetto che il cantautore bolognese aveva già avviato, anche se nulla era stato ancora ufficializzato. Le più belle canzoni di Lucio Dalla avranno il compito di mantenerlo in vita nei nostri cuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>