4 cose gratuite da fare a Roma

di isayblog4 Commenta

Stai pianificando un viaggio a Roma e vuoi spendere poco? Segui i consigli di Expedia e soggiorna in uno dei migliori ostelli della Capitale: è uno dei modi più pratici per risparmiare sulla vacanza. Ovviamente, non è l’unico: ci sono almeno 4 attività gratuite che è possibile compiere a Roma. Quali?

Entrare nelle chiese

Se ti accontenti di guardare la cupola dal basso, San Pietro in Vaticano è gratuita: la chiesa più famosa del mondo, che conserva tra le altre opere anche la Pietà di Michelangelo, è una tappa obbligata di ogni viaggio nella Capitale. Sono però molte le chiese romane a esibire i capolavori dei maestri rinascimentali: a titolo esemplificativo, quella di San Luigi de’ Francesi ospita il Ciclo di San Matteo, opera di Caravaggio, mentre nella Cappella Chigi di Santa Maria del Popolo sono custoditi i lavori di Raffaello e di Bernini.

Passeggiare nei parchi

Il più centrale è Villa Borghese, un misto tra museo a cielo aperto e giardino all’italiana, ma sono degni di nota anche quello di Villa Ada, che si estende per ben 160 ettari, il suggestivo Parco degli Acquedotti e ovviamente il Giardino degli Aranci, famoso per la sua posizione invidiabile, ottima per ammirare il tramonto.

Scattare foto panoramiche

Già che parliamo di panorami, a Roma sono gratuite anche numerose terrazze: quella del Gianicolo permette di scattare una foto all’intera città, quella del Pincio è ottima per immortalare Piazza del Popolo. Se invece preferisci portare a casa una cartolina dei Fori Imperiali, la scelta migliore è salire sulla terrazza del Campidoglio.

Visitare i musei

Molti dei musei romani sono a pagamento, ma non tutti; esistono diverse esposizioni meno conosciute che è possibile visitare senza pagare. Una dei migliori è custodita nella casa museo di Hendrick Christian Andersen, che alla morte lasciò allo Stato la sua collezione di sculture. Sono gratuiti anche il Museo della Liberazione, che racconta la Roma dell’occupazione nazista, e quello Napoleonico, così come la casa dello scrittore e saggista Mario Praz e il Museo Carlo Bilotti, che raccoglie opere di De Chirico, Rivers e Warhol!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>