IMU su appartamenti sfitti

di Lucia D Antuono Commenta

L'IMU aumenterà per chi è in possesso delle seconde case non in affitto.

Continua a far parlare in questo periodo l’IMU. L’imposta municipale unica prevista sulle nostre abitazioni diventerà un problema maggiore per chi ha in possesso una seconda casa sfitta. Il modulo pagamento IMU 2012 ora sembra essere più chiaro, visto che è stato approvato pochi giorni fa il decreto fiscale.

In questo senso la modalità di pagamento IMU 2012 sarà divisa in due o tre rate. Sarà quindi effettuato un versamento dell’acconto nel corso del mese di giugno, seconda (eventuale) rata a settembre, e conguaglio a dicembre. Ma veniamo ora all’IMU per gli appartamenti sfitti, qui tutto riguarda le aliquote base.

Quella sulla prima casa è fissata in 0,40 punti percentuali, che i Sindaci possono portare in aumento o in diminuzione di 0,20 punti percentuali. Il ritocco però non riguarderà la prima casa, ma soprattutto gli appartamenti sfitti. Fino ad ora insomma chi possedeva una seconda casa in affitto non riscontrava differenze con chi invece ne aveva una sfitta. Le cose però cambieranno proprio con l’introduzione dell’IMU sugli appartamenti sfitti.

Per chi insomma è proprietario di una seconda casa l’aliquota base è di 0,76 punti percentuali, ritoccabile al rialzo o al ribasso di 30 basis points, con una forbice derivante piuttosto elevata: da 0,46 punti percentuali a 1,06 punti percentuali. Ora però si ritoccheranno le aliquote delle seconde case sfitte, è qui insomma che il governo agirà per attingere qualche denaro in più perché si è capito che non è giusto penalizzare chi possiede una seconda casa, ma la tiene in affitto. Prepariamoci quindi a nuovi aumenti e a nuove proteste da parte dei cittadini italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>